150 anni di primati nel settore

NAVIGAZIONE RAPIDA - INFORMAZIONI SU B&W

150° anniversario di B&W

 

Our History

Quest'anno B&W celebra la nostra ricca storia: 150 anni di attività industriale e i risultati nei campi dell'innovazione e tecnologico. Date un'occhiata ad alcuni dei nostri più grandi risultati e vedete come la nostra azienda si è trasformata nel corso del tempo.

1856

1856

Con un brevetto ricevuto nel 1856 (S. Wilcox e O.M. Stillman), George Babcock e Stephen Wilcox uniscono le forze per progettare e commercializzare una caldaia con una maggiore superficie di scambio per una maggiore efficienza, efficace e sicura.

1867

1867

B&W si stabilisce a Providence, Rhode Island, quando George H. Babcock, Stephen Wilcox, Jr. e Joseph P. Manton formano Babcock Wilcox and Company per produrre e commercializzare una caldaia a vapore a tubi d'acqua. Questa invenzione brevettata da Babcock e Wilcox segna l'inizio e definisce lo standard della generazione di energia sicura e affidabile per mezzo del vapore.

B&W vende la prima caldaia a Carpenter & Cross di Providence, per Valley Worsted Mills.

1867 patent

1868

1868

Babcock si trasferisce a New York City, dove apre un ufficio a Broadway.

New York City

1869

1869

Come venditore per Hope Iron Works, anche Wilcox si trasferisce a New York City e apre un ufficio in 44 Cortlandt Street, che poi diventerà la sede della società.

Cortlandt NYC

1870

1870

Nel primo anno del nuovo decennio, Joseph Manton si ritirò dalla sua collaborazione con Babcock e Wilcox. La sua partenza, tuttavia, fu solo un piccolo contrattempo, perché l'azienda continuò a guadagnare slancio. B&W ottenne un riconoscimento a livello nazionale alla sensazionale mostra del centennale di Philadelphia.

1871

1871

La sede di B&W viene istituita a New York City.

1875

1875

Babcock e Wilcox pubblicano i requisiti per la caldaia a vapore perfetta, un insieme di linee guida per una semplice caldaia ideale, in 12 punti. Con questo documento, B&W si crea una reputazione d’eccellenza e stabilisce lo standard di settore per la fabbricazione di caldaie.

B&W pubblica la prima edizione di Steam/its generation and use (Vapore/generazione e uso). Fino ad oggi, Steam è lo studio più completo disponibile sulla forza vapore e viene utilizzato come libro di testo in tutto il mondo.

Steam Book 1875

1876

1876

Babcock e Wilcox ricevono una medaglia d'oro per la loro caldaia in ghisa full-size, da 150 cavalli, appositamente creata per l'esposizione internazionale di Filadelfia che commemora il centenario dell'indipendenza americana. Anche se l'investimento iniziale fu costoso, la decisione strategica di mostrare la caldaia all'esposizione risultò premiata. Il pubblico era affascinato dalle possibilità della caldaia e iniziarono a fioccare nuovi ordini. Primi clienti principali di B&W: gli zuccherifici.

Centennial of American Independence

1877

1877

La caldaia Centennial fu presentata nel 1876 e venne venduta a DeCastro e Donner, uno zuccherificio di Brooklyn, New York. Rimase in servizio per 24 anni.

DeCastro Sugar Mill

1878

1878

Thomas Edison ordina una caldaia per alimentare la sua officina e laboratorio a Menlo Park, New Jersey.

Menlo Park laboratory

1880

1880

Gli anni intorno al 1880 hanno visto la nascita dell'era elettrica con l'apertura della Brush Electric Light Company di Filadelfia e la centrale Pearl Street di Edison a New York City. Le apparecchiature Babcock & Wilcox hanno alimentato entrambe, e la giovane azienda rivolse lo sguardo alle applicazioni europee e statali.

Barletta è membro fondatore della American Society of Mechanical Engineers, fondata a New York.

1881

1881

Babcock diventa il primo presidente della nuova società creata nel New Jersey, The Babcock & Wilcox Company.

Nathaniel Pratt, che sarebbe stato il secondo presidente di B&W, apre la prima sede non-USA a Glasgow, in Scozia.

La Brush Electric Light Company di Philadelphia, illuminata da quattro caldaie B&W da 73 cavalli, è la prima centrale di produzione elettrica centralizzata in America. Le caldaie sono vendute anche alla Edison Electric Light Company per la stazione di Holborn Viaduct a Londra e per l'Esposizione Elettrica Internazionale di Parigi.

Bush Electric Station 1881

1882

1882

La centrale Edison di Pearl Street a New York City, che funziona con quattro caldaie B&W, è la prima società di servizi pubblici. L’illuminazione elettrica diventa una realtà.

Pearl Street

1884

1884

Babcock & Wilcox Company apre un ufficio a Londra per seguire le attività all'estero. Dal 1884 al 1887 vengono aperte filiali a Manchester, Sydney, Parigi e Bruxelles.

1888

1888

Thomas Edison, che aveva caldaie B&W nel suo laboratorio, scrive che una caldaia B&W è "la migliore caldaia che Dio abbia concesso all'uomo di costruire fino a ora".
Edison

1889

1889

Il successo della nuova caldaia di Wilcox Reverie costruita per yacht a vapore convince la US Navy e l'Ammiragliato Britannico utilizzare le caldaie navali B&W.

Facendo seguito alla performance di successo presso la Philadelphia Centennial Exposition di 13 anni prima, una caldaia B&W conquista il primo premio all'Esposizione Universale di Parigi.

1891

1891

Babcock & Wilcox, Limited viene costituita in Gran Bretagna e consolida in modo efficace il business internazionale dell'azienda con sede a Londra.

London 1890

1893

1893

Anche se George Babcock e Stephen Wilcox morirono a 19 giorni di distanza nel 1893, la loro eredità di progettazione e fornitura di apparecchiature di altissima qualità e di fornitura di un servizio d’eccellenza ai clienti sopravvive ancora oggi. Il 1890 segnò B&W la prima sede fissa all'estero e l'istituzione dell’assistenza sulle caldaie marine. L'azienda chiuse il diciannovesimo secolo con una nuova dirigenza, un costante rapporto con l'industria dei servizi pubblici e lo sviluppo del rapporto con la U.S. Navy.

1894

1894

B&W costituisce un reparto Marine. La US Navy Acquista la sua prima caldaia marina con alimentazione a carbone, acqua-tubi da B&W. Negli anni successivi, questa caldaia viene ordinata per le USS Marietta, Annapolis e Chicago. La Marina Britannica condivide l’entusiasmo della US Navy per le caldaie navali B&W, che alimentano numerose navi britanniche e aiutano a posizionare B&W ai vertici nella produzione di caldaie marine.

USS Marietta

1898

1898

B&W continua a cercare un’espansione globale man mano che vengono ingaggiati licenziatari in Francia e in Germania (Deutsche Babcock AG), e viene creata una filiale in Messico. Edwin H. Wells, il quarto Presidente di B&W, inizia la sua presidenza di 21 anni, caratterizzata da grande crescita ed espansione.

Viene fondata Vølund A/S, produttrice di sistemi di riscaldamento e lavanderie a vapore.

Volund 1898

1899

1899

William D. Hoxie, che succederà a Wells come Presidente, introduce una caldaia completamente ridisegnata per Alert. Il processo di combustione di questa caldaia marina è rivoluzionario e aiuta a stabilire la caldaia a tubi d'acqua come standard per l’uso marino.

Alert 1899

1901

1901

Il primo impianto di produzione B&W viene aperto a Bayonne, nel New Jersey. Sono installate apparecchiature speciali per la fabbricazione delle testate in acciaio forgiato, che alloggiano l’esclusiva progettazione B&W a tubi sfalsati.
Bayonne, New York

1902

1902

La prima metropolitana della città di New York è alimentata da caldaie B&W.

A Chicago, B&W fornisce caldaie alla Commonwealth Edison Company per la Fisk Street Station, la prima stazione di servizio pubblico completamente alimentata da turbine a vapore.

Fisk Station 1902

1903

1903

La società per la pulizia di caldaie Diamond Power Specialty Company ha sede nel Michigan.

1904

1904

B&W acquisisce Pittsburgh Seamless Tube Company di Beaver Falls, Pennsylvania, più avanti ridenominata Babcock & Wilcox Tube Company. Questa acquisizione consente a B&W per sviluppare tubi in acciaio inox più forti, più affidabili, più economici, "finiti a caldo”.

Pittsburgh Seamless Tube Company

1906

1906

B&W acquista l’impianto di 65 ettari di Stirling Consolidated Boiler Company a Barberton, Ohio. Con questa acquisizione, la società inizia la produzione di caldaie a tubi curvi. A soli 40 anni dalla fondazione di B&W, le caldaie Stirling vengono ora fabbricate con potenze fino a 823 cavalli e 300 libbre di pressione, o 16 volte più potenti della caldaia a tubi d'acqua del 1867.


Barberton 1906

1907

1907

Dal 1907 al 1909, la Grande flotta Bianca del Presidente USA Theodor Roosevelt è alimentata con caldaie B&W.

1909

1909

La pionieristiche caldaie navali B&W trionfano durante la Prima Guerra Mondiale, alimentando gli incrociatori della marina e le flotte di soccorso. In tempo di guerra, caldaie B&W erano prodotte in serie, seguendo la tecnica dell’officina di assemblaggio avviata dall'azienda nel 1909. Le caldaie marine B&W alimentavano navi e impianti di produzione di ogni tipo di materiale bellico. La ricerca continuò durante il boom produttivo e vennero fabbricati i primi economizzatori B&W, un aiuto significativo per le caldaie a gas.

1910

1910

Vølund A/S inizia a produrre motori a petrolio greggio per la propulsione marina.

1911

1911

La US Navy firma con B&W un contratto per convertire le maggiori navi della flotta a olio combustibile.

USS Michigan

1915

1915

B&W è un grande sostenitore e finanziatore del codice per le caldaie della American Society of Mechanical Engineers (ASME).

Durante la prima guerra mondiale, B&W produsse più di 500 caldaie navali e 1.000 unità mercantili per la flotta di emergenza della Marina Militare e della Marina Mercantile degli USA.

B&W presenta una caldaia a pressione da 350 libbre, che opera a una temperatura di 660 gradi ed è in grado di generare energia elettrica per 13.000 case. 

Pressure Boiler 1915

1919

1919

Il nipote di Wilcox William D. Hoxie, ampiamente accreditato del successo di B&W marine business, viene nominato Presidente. È conosciuto per aver rivoluzionato norme e pratiche per le caldaie marine, anticipato e guidato lo sviluppo di bruciatori a olio stazionari ad alta pressione e ad alta efficienza, e aver istituito il primo programma di assicurazione aziendale a livello di gruppo "per migliorare il benessere e la sicurezza dei dipendenti di B&W".

1921

1921

Frank Allen, Max Sherman e Leigh Hoff formano la società Allen-Sherman-Hoff (A-S-H) in Pennsylvania per fornire apparecchiature e servizi d’eccellenza per la movimentazione delle ceneri.

1922

1922

B&W acquisisce un interesse dell’84 per cento in Diamond Power Specialty Corporation, un produttore di attrezzature per la pulizia meccanica delle caldaie di Detroit, Michigan. Diamond aveva sperimentato lo sviluppo di soffiatori per la pulizia efficace dei depositi di fuliggine e cenere dai tubi delle caldaie.

Il primo mattone refrattario prefabbricato — B&W 80 Firebrick — viene prodotto per il mercato commerciale e si rivela prezioso per le fornaci nell’industria chimica, petrolifera, del vetro e siderurgica.

Firebrick

1923

1923

Babcock & Wilcox, Limited e The Babcock & Wilcox Company acquista The Goldie & McCulloch Company Limited di Cambridge, Ontario, costituendo Babcock-Wilcox & Goldie-McCulloch Ltd. in Canada.

1925

1925

B&W acquisisce Bailey Meter Company, un produttore di apparecchiature di misurazione e controllo per caldaie con sede a Cleveland, Ohio. Bailey Meter porta in B&W il concetto di fornace raffreddata ad acqua, meccanismi per la misurazione delle prestazioni della caldaia e apparecchiature di controllo della combustione.

Bailey Meter

1926

1926

B&W acquisisce Fuller Lehigh Company, un produttore di apparecchiature a carbone polverizzato. L'acquisizione aggiunge la progettazione a polverizzatore alle funzionalità B&W, permettendo una maggiore generazione di calore per unità di carbone nelle caldaie B&W.

1929

1929

La prima caldaia commerciale a recupero di tutto il mondo che utilizza il processo a bisolfito di magnesio viene installata presso il cantiere Howard Smith di Windsor Mills, in Quebec, Canada.

Questa caldaia B&W di gamma alta funziona con una pressione di 1.400 libbre, fornendo 275.000 libbre di vapore a una temperatura di 750 gradi.

Diamond Power commercializza il primo soffiatore di fuliggine telescopico, sostituendo la lancia a mano come metodo per la pulizia delle superfici di scambio termico.

DP Telescopic Sootblower 1929

1930

1930

Vølund fornisce attrezzature a Gentofte (1931), Frederiksberg (1934) e Aarhus (1934) in Danimarca, il primo impianto inceneritore a funzionamento continuo al mondo.

La tecnica di saldatura a fusione recentemente sviluppata de B&W per i corpi cilindrici delle caldaie sostituisce il metodo a rivettatura, permettendo una caldaia più economicamente conveniente, robusta ed efficiente. B&W è all'avanguardia nell'uso dei raggi x per l'esame dei corpi cilindrici delle caldaie saldati, eliminando la necessità di distruggere il corpo cilindrico della caldaia durante l'ispezione. 

Fusion Welding

1932

1932

L’impianto B&W di Bayonne è chiuso e le operazioni di produzione, insieme allo staff tecnico della società, sono trasferiti a Barberton.

B&W ottiene il contratto per costruire le tubazioni dell'acqua, o sistema di condotte forzate, della diga Hoover. A causa delle immense dimensioni, le condotte forzate non poterono essere spedite per ferrovia, quindi B&W costruì un impianto di produzione nei pressi del sito della diga, che ospitava alcune delle macchine più grande mai in uso in quel tempo. Al completamento, la diga è stata definita spesso l’"ottava meraviglia del mondo".

Hoover Dam 1932

1933

1933

B&W presenta la caldaia integrata con fornace – la prima caldaia che combina con successo una caldaia e un forno raffreddato ad acqua in un'unità completamente integrata che, come combustibile, può utilizzare polvere di carbone, petrolio o solo gas, o qualsiasi loro combinazione.

1934

1934

Vølund inizia a esportare al di fuori della Danimarca la sua tecnologia di trasformazione dei rifiuti in energia.

1935

1935

B&W vende e mette in esercizio la prima caldaia a recupero "black liquor" degli Stati Uniti A tutt’oggi, le caldaie “black liquor” sono in uso nell'industria cartaria con attrezzature appositamente sviluppate per il recupero di sostanze chimiche e calore residuo nel processo di produzione della carta.

1936

1936

B&W presenta la caldaia Radiant e la caldaia Open-Pass, entrambe ampiamente utilizzati nei servizi di generazione centralizzata per alte pressioni e impieghi gravosi.

La Società Per Impianti Generali (SPIG, predecessore di B&W SPIG) viene fondata da uno dei primi ingegneri donna in Italia, Agar Sorbatti e suo marito Fernando Bonati, per la progettazione, la costruzione e la messa in esercizio di sistemi di raffreddamento e torri di raffreddamento.

SPIG Founders

1939

1939

La divisione acustica di Burgess Battery Company (predecessore di B&W Universal) si assicura il brevetto del primo silenziatore per motore a combustione interna.

Burgess Silencer 1939

1940

1940

Durante la seconda guerra mondiale, così come durante la prima guerra mondiale, B&W fabbrica caldaie navali per navi da combattimento e mercantili a vapore. La produzione media di caldaie prima della guerra era di due o tre caldaie la settimana; alla fine del programma di costruzioni navali, B&W produceva circa 30 caldaie a settimana. In totale, 4.100 delle maggiori 5.400 navi costruite per lo sforzo bellico erano dotate di caldaie B&W. Le caldaie navali dominarono negli anni di guerra, ma B&W aveva anche bruciato le tappe nella ricerca e nello sviluppo.

B&W giocò un ruolo importante nella produzione di gomma sintetica. Altri prodotti fabbricati da B&W durante la seconda guerra mondiale includono il recipiente a pressione murato più pesante mai costruito per il programma di realizzazione della bomba atomica, 400.000 motori a razzo e i cilindri per l’azionamento delle chiuse del Canale di Panama.

1944

1944

B&W installa la prima fornace commerciale ciclonica alla stazione Calumet della Commonwealth Edison Company di Chicago. Il design ciclonico riduce la quantità di ceneri di carbone che escono dalla caldaia nel gas di combustione.

Cyclone Furnace

1945

1945

B&W costruisce un vaso di contenimento da 214 tonnellate, noto come "Jumbo", per testare la detonazione atomica del progetto Manhattan del governo americano.

Jumbo

1946

1946

Diamond Power introduce un sistema industriale con televisione a circuito chiuso per monitorare i livelli di acqua nei corpi cilindrici delle caldaie.

Diamond Power Closed-circuit

1949

1949

B&W si è aggiudicata i contratti per la progettazione e la costruzione delle caldaie per la SS United States, la prima superliner americana.

B&W presenta la caldaia Package, la prima unità integrata e indipendente, "pronta per l’uso" della società. La caldaia Package, o FM, risponde alla richiesta del settore di una caldaia più piccola che possa essere assemblata e messa in opera da un cliente in loco, in tempi minimi.

FM Boiler

1950

1950

Si inizia a pianificare la più grande caldaia di riscaldamento del mondo per la Consolidated Edison Company di New York. Quella singola caldaia produrrà energia elettrica sufficiente per una città delle dimensioni di Newark, nel New Jersey.

1953

1953

Il completamento e l’apertura degli stabilimenti di Brunswick, Georgia; Wilmington, Carolina del Nord; e Paris, Texas, procurano a B&W un totale di 10 stabilimenti di produzione pienamente operativi negli Stati Uniti

B&W creò una divisione per l’energia atomica a Barberton, per consolidare il lavoro nel campo dell'energia nucleare.

B&W fornisce componenti a energia nucleare per la US Navy per la USS Nautilus, il primo sottomarino a propulsione nucleare del mondo. 

Nautilus

1954

1954

B&W inizia a produrre e vendere la caldaia a CO (monossido di carbonio) per il recupero del calore dissipato durante il funzionamento dei cracker catalitici nell'industria petrolifera.

1956

1956

La Atomic Energy Division di B&W apre uno stabilimento per la fabbricazione di barre di combustibile nucleare, nuclei e altre parti del reattore a Lynchburg, in Virginia. È il primo impianto nucleare finanziato privatamente che viene costruito negli Stati Uniti

AED Lynchburg Coin

1957

1957

B&W introduce la prima unità commerciale con ciclo vapore a pressione supercritica — la caldaia Universal Pressure.

Componenti fabbricati da B&W per la prima centrale nucleare pacifica su vasta scala degli Stati Uniti di Shippingport, in Pennsylvania.

Shippingport

1959

1959

Universal Silencer (ora B&W Universal) viene fondata a Libertyville, Illinois, come fornitore di soluzioni di attenuazione acustica in aspirazione e scarico e filtrazione standard e personalizzate.

B&W progetta e fornisce i reattori per la prima nave nucleare commerciale al mondo, la NS Savannah.

1959 NS Savannah

1960

1960

B&W si aggiudica un contratto per progettare e fabbricare la prima caldaia a monossido di carbonio al mondo assemblata in officina, come parte di un progetto di espansione di una raffineria a Montevideo, in Uruguay.

Una nuova unità di generazione di energia B&W da 450 MW — la più grande del mondo al momento — viene messa in esercizio presso l’impianto di Indiana & Michigan Electric Company a Breede, vicino a Terre Haute, in Indiana.

1962

1962

B&W progetta e fornisce sistemi di reattori per la prima centrale nucleare finanziata privatamente degli Stati Uniti, la Indian Point Station di Consolidated Edison, a New York.

B&W costruisce la prima unità sperimentale a fusione continua degli Stati Uniti per la Roanoke Electric Steel Corporation.

1963

1963

B&W acquisisce l’interessenza di Goldie & McCulloch in Babcock-Wilcox & Goldie-McCulloch Ltd.

Apre l’impianto B&W di Mount Vernon, Indiana, per produrre navi nucleari commerciali. 

MtVernon USNRC 1963

1966

1966

Diamond Power Specialty Company ottiene il suo primo ordine significativo per i servocomandi delle barre del reattore nucleare LOFT (Test di perdita di fluido) a Idaho Falls, in Idaho.

Reactor Rods 1966

1967

1967

Il nome Babcock-Wilcox & Goldie-McCulloch è cambiato in Babcock & Wilcox Canada Ltd.

1968

1968

B&W Canada Ltd. Produce generatori di vapore per quella che era la centrale nucleare più grande del Canada a Pickering, Ontario.

Pickering 1968

1969

1969

La caldaia più grande del mondo, un’unità a pressione supercritica da 1.150 MW, costruita da B&W, inizia a funzionare in modo commerciale presso la Tennessee Valley Authority.

TVA Paradise 1969

1970

1970

B&W progetta e installa la prima caldaia di recupero Kraft del genere "a bassa emissione di odore” presso la cartiera della American Can Company di Halsey, in Oregon.

B&W apre una struttura di addestramento sul nucleare a Lynchburg, Virginia, una delle uniche due negli Stati Uniti. La struttura dispone di un simulatore di reattore ad acqua usato per formare il personale delle centrali nucleari.

B&W si concentra sulla ricerca e sviluppo, spendendo oltre 20 milioni di dollari USA in progetti dedicati al miglioramento dei prodotti esistenti e all’esplorazione di tecnologie avanzate.

SPIG assume il nome di SPIG International SpA e cerca di raggiungere un’espansione globale.

1972

1972

È previsto l’avvio dello stabilimento di Oconee della Duke Power in Carolina del Sud. L’avvio è una pietra miliare nel programma nucleare di B&W in quanto la centrale è fra le più grandi centrali nucleari a investimento privato in funzione.

Il primo impianto di termovalorizzazione rifiuti del Nord America, costruito dalla B&W, inizia le operazioni a Hamilton, in Ontario, Canada.

Refuse 1972

1975

1975

La centrale nucleare fornita da Duke Power Company B&W produce un totale di 1.783.000 megawattora — la maggiore quantità di elettricità mai prodotta da una centrale nucleare in un mese — con un fattore di capacità di circa il 92 per cento.

Universal Silencer trasferisce la sede da Illinois a Stoughton, in Wisconsin.

1978

1978

J. Ray McDermott & Co., Inc (ora McDermott International, Inc), costruttore di piattaforme offshore per la produzione petrolifera, acquisisce B&W per ampliare i propri servizi energetici.

1980

1980

B&W installa presso l’impianto Crown Zellerbach di Elk Falls, nella Columbia Britannica, la più grande caldaia alimentata da scarti di legname del Nord America.

Vølund fornisce il suo primo impianto a biomasse a Novopan, in Danimarca.

Novopan 1980

1981

1981

Una caldaia B&W inizia ad operare commercialmente come la più grande unità degli USA alimentata con carbone di qualità inferiore, alla centrale MW 448 di San Miguel Electric Co-op in Texas.

1982

1982

La prima caldaia atmosferica a letto fluido degli Stati Uniti, costruita da B&W, inizia a operare commercialmente per la Tennessee Valley Authority.

Prodotto da B&W, il sistema scrubber a secco più grande del mondo inizia a operare commercialmente nella centrale elettrica del bacino di Laramie River, nel Wyoming.

Laramie

1984

1984

Babcock-Ultrapower, una joint venture di B&W e Ultra Systems, rappresenta la prima volta in cui B&W acquisisce una partecipazione nel capitale e nella gestione di una centrale elettrica.

1985

1985

Dal 1985 al 1990, B&W costituisce joint venture in Cina (85), Messico (85), Indonesia (85), India (89) e Turchia (90).

BWBC 1985

1987

1987

Una delle caldaie supercritiche a carbone di 1300 MW costruite per American Electric Power da B&W funziona continuativamente per 607 giorni, stabilendo un record mondiale.

Le prime caldaie B&W a letto fluido circolante iniziano a operare commercialmente in Maine e in California.

Jonesboro

1988

1988

Götaverken Miljö AB (now Babcock & Wilcox Vølund AB) is formed as a separate company focusing on flue gas cleaning, energy recovery and heat pumps.

1989

1989

Kal Kan Acquista il primo sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) venduto con una caldaia, uno dei primi progetti sviluppati per soddisfare i nuovi requisiti di emissioni della California.

B&W progetta e costruisce la più grande struttura per la termovalorizzazione in Florida. Consuma 2.000 tonnellate di rifiuti solidi urbani al giorno.

West Palm1989

1990

1990

B&W realizza una conversione da nucleare a fossile dell’impianto Consumer Power di Midland, nel Michigan, l’impianto di cogenerazione a gas più grande della nazione.

B&W completa e mette in esercizio la caldaia a recupero chimico più grande del mondo per Howe Sound Pulp & Paper Ltd. in British Columbia, Canada.

1991

1991

B&W completa la costruzione del primo sistema di combustione a letto fluido pressurizzato degli USA, per la American Electric Power. L'impianto riceve il premio "Impianto dell'anno" della rivista Power.

Le operazioni iniziano all’impianto di cogenerazione B&W di Ebensburg, in Pennsylvania, la prima centrale elettrica costruita e gestita al 100% da B&W.

B&W erige una caldaia Universal Pressure e uni scrubber a umido vicino alla centrale William H. Zimmer della Cincinnati Gas and Electric Company, la prima centrale nucleare commerciale a essere convertita in impianto a carbone, con il sistema di controllo delle emissioni per una singola caldaia più grande del mondo.

Zimmer 1991

1992

1992

American Electric Power premia B&W per la più grande installazione contract di scrubber in Nord America, realizzata per l’impianto di Gavin della Ohio Power Company.

scrubber barge

1995

1995

Il Clean Environment Development Facility (CEDF) di B&W va online presso la Research and Development Division di Alliance, in Ohio, per favorire il progresso delle nuove tecnologie di riduzione delle emissioni.

B&W amplia la propria linea di prodotto di apparecchiature per l’ambiente con l'acquisizione di Joy Environmental Technologies.

B&W si aggiudica un contratto per la fornitura di caldaie a carbone da 660 MW per l’impianto di Tanjung Jati, in uno dei primi progetti energetici indipendenti aggiudicati in Indonesia.

Tanjung Jati

1997

1997

La società chimica del Maryland W.R. Grace vende la sua divisione TEC Systems a Sequa Corporation, che la integra con la società francese Materiels Equipements Graphiques (MEG) fondando MEGTEC Systems, con sede a De Pere, in Wisconsin.


1998

1998

I clienti B&W possono inviare gli ordini online per le parti della caldaia, una caratteristica che rende il B&W la prima azienda nel settore dei generatori di potenza a offrire transazioni commerciali formalizzate e agevolate dal web.

2000

2000

B&W deposita una petizione volontaria per la ristrutturazione in base al Capitolo 11, per risolvere la cause di responsabilità per amianto ed esce dalla procedura nel 2006.

B&W International Investments Co., Inc. acquista diverse unità aziendali dal gruppo Ansaldo Vølund in Danimarca, e viene denominata Babcock & Wilcox Vølund.

Esbjerg 2000

2001

2001

B&W si aggiudica un contratto ambientale da 130 milioni di dollari per la fornitura di sistemi di riduzione catalitica selettiva (SCR) per una maggiore azienda di servizi pubblici canadese, la prima di tali unità in Canada.

B&W si aggiudica un contratto del valore di oltre 100 milioni di dollari per l'ingegnerizzazione, la progettazione, gli approvvigionamenti e la costruzione di Wygen Unit 1, una centrale elettrica completa
da 80 MW a carbone, nel Wyoming. Questo progetto, che è la sola nuova centrale termica contract alimentata a carbone polverizzato negli Stati Uniti, è stato completato nel 2003, prima del previsto e a costi ridotti.

B&W completa la sostituzione di una caldaia da 550 MW a tempo record a livello mondiale – meno di 22 mesi – e due grandi SCR per una società delle maggiori società di servizi pubblici del Nordest degli USA.

B&W Vølund acquista la tecnologia DynaGrate®.

DynaGrate 2001

2003

2003

Babcock & Wilcox Beijing Company Ltd. prenota 9.800 MW di nuovi ordini di caldaie a vapore nel corso dell’anno.

2004

2004

SPIG riscontra una crescita enorme nella fornitura di torri di raffreddamento, condensatori raffreddati ad aria, scambiatori di calore ad aria ad alette e servizio ai clienti globali, istituendo filiali in Turchia, Germania, Russia, Romania, Emirati Arabi Uniti, India, Brasile e Stati Uniti

Air Cooled Condenser & Air Fin Cooler

2008

2008

MEGTEC si aggiudicato il "Climate Protection Award” della US Environmental Protection Agency per la capacità della sua tecnologia a ventilazione aria-metano (VAM) di trasformare i gas serra in energia verde.

VAM 2008

2010

2010

B&W completa lo spin-off dall’ex capogruppo McDermott International, Inc.

B&W e Thermax formano un joint venture per servire il mercato delle caldaie presso le società di servizi pubblici indiane.

B&W Vølund acquisisce la società svedese Götaverken Miljö AB.

MEGTEC viene incaricata della fornitura del sistema di controllo delle emissioni VAM più grande del mondo per la miniera di carbone cinese Datong.

B&W acquisisce le unità aziendali produttrici del precipitatore elettrostatico e dei sistemi di monitoraggio delle emissioni, già proprietà di GE Energy.

2011

2011

UniversalAET (ora B&W Universal) brevetta la tecnologia di alloggiamento del catalizzatore.

B&W si aggiudica contratti per impianti di termovalorizzazione a West Palm Beach, Florida, USA.

2012

2012

B&W fornisce la prima caldaia ultra-supercritica degli Stati Uniti alla centrale elettrica AEP di Turk. Con il premio al progetto dell’anno viene riconosciuta come una delle centrali a carbone più efficienti e a basse emissioni del Nord America.

2014

2014

UniversalAET riceve il premio come produttore dell’anno del Wisconsin.

B&W acquisisce MEGTEC (B&W MEGTEC), un fornitore globale di prodotti ingegnerizzati e tecnologie per il controllo ambientale.

2015

2015

B&W completa lo spin-off del suo segmento di generazione di energia, quotata come società indipendente (NYSE: BW).

2016

2016

B&W acquisisce SPIG SpA (B&W SPIG), specialisti in tutto il mondo in torri di raffreddamento di alta qualità, condensatori raffreddati ad aria e relativi servizi.

SPIG 2016

2017

2017

Babcock & Wilcox festeggia 150 anni di trasformazione del mondo.

B&W acquisisce UniversalAET (B&W Universal), esperti in sistemi acustici e di emissione/filtrazione, che servono clienti nel settore dell’industria.

Universal 2017